BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NOZZE GAY/ Il giurista: il vero pericolo per la famiglia viene da giudici e politici

Le manifestazioni francesi contro i matrimoni gay (InfoPhoto) Le manifestazioni francesi contro i matrimoni gay (InfoPhoto)

Il problema vero è a livello di politica interna. Gli attacchi alla famiglia verranno dalle scelte che saranno compiute nella prossima legislatura. Oggi a molti non è chiara la funzione sociale della famiglia, non è chiaro che l'ordinamento premia la famiglia per questa sua funzione, non è chiaro che i benefici riconosciuti alla famiglia hanno un costo a carico della collettività, che si giustifica per la funzione che ha la famiglia nella società. Questa funzione della famiglia spiega perché l'insegnamento della Chiesa inserisce la sua tutela tra i principi non negoziabili ed è contrario non solo al matrimonio gay o all'equiparazione tra unioni gay e matrimonio, ma anche al riconoscimento legale delle unioni omosessuali in quanto tali.

Quindi?
La famiglia ha una propria, inconfondibile e infungibile funzione sociale. Oggi questa funzione è messa in discussione in tanti progetti di legge, in tanti programmi dei partiti, in tante dichiarazioni di candidati nelle prossime elezioni. Il vero problema allora non è cosa sta succedendo all'estero, ma la garanzia dei diritti della famiglia a livello interno. Non è chiaro che il riconoscimento legale delle unioni gay finisce per sminuire, indebolire sensibilmente la posizione della famiglia, già debole all'interno dell'ordinamento vigente. Non è chiaro che, al di là della retorica, la partita verte sul riconoscimento dei diritti sociali, che hanno un costo a carico della collettività, che è formata da famiglie. Non è chiaro che ci sono tante famiglie che non arrivano alla fine del mese. E queste dovrebbero rappresentare la priorità nei programmi degli schieramenti politici. Questi invece, lontani dalle esigenze reali del Paese, si concentrano invece quotidianamente, quasi in una gara, su come regolare il regime delle unioni diverse dalla famiglia.

© Riproduzione Riservata.