BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIMISSIONI PAPA/ Benedetto XVI operato al cuore 3 mesi fa. Padre Lombardi: è vero, ma non c'entra con la sua decisione

Pubblicazione:martedì 12 febbraio 2013

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Il giorno dopo l’annuncio della decisione di Papa Benedetto XVI di voler rinunciare al Pontificato dal prossimo 28 febbraio, giorno in cui partirà la "sede vacante" e quindi la procedura per l'elezione del successore, il dibattito attualmente in corso riguardo le possibili cause (oltre a quelle già comunicate dallo stesso Santo Padre) continua a produrre nuove ipotesi. E’ “Il Sole 24 Ore”, oggi, in un articolo a firma del direttore Roberto Napoletano, a far sapere che “poco meno di tre mesi fa Benedetto XVI è stato operato al cuore nella clinica Pio XI sull'Aurelia, a Roma, e gli è stato sostituito il pacemaker nel riserbo più assoluto”. L'intervento, continua a spiegare il quotidiano economico, “è andato bene, il Papa si è ripreso regolarmente, non ha mai mancato l'appuntamento con l'Angelus domenicale, ha dimostrato la consueta serenità e buona capacità di sopportazione”. Ad operare il Papa sarebbe stato Luigi Chiariello, cardiochirurgo di scuola americana, direttore della cattedra dell'università di Tor Vergata, “che ha in cura i battiti e le frequenze cardiache del Papa da dieci anni quando, sempre a Roma, gli impiantò il suo primo pacemaker”. Il professor Chiariello, contattato sempre da Il Sole 24 Ore, “non ha voluto confermare la notizia e si è trincerato dietro un assoluto no comment”. A quanto risulta dal quotidiano, inoltre, “prima e dopo l'intervento il Papa non è mai apparso né turbato né provato, non ha voluto mancare l'appuntamento domenicale con i fedeli anche la mattina dopo l'operazione, e ha sorriso più volte sulle paturnie e le forze nascoste del suo cuore”. Questa operazione, però, non avrebbe niente a che fare con la decisione di lasciare il soglio pontificio, come riferito di recente dal portavoce vaticano, padre Federico Lombardi: "Ribadisco quel che ho detto: non ci sono malattie specifiche, si tratta dell'indebolirsi per l'invecchiamento come il Papa ha detto più che chiaramente", ha dichiarato Lombardi commentando la notizia. Il Papa, dopo l'annuncio di ieri, "sta vivendo con grande serenità questi giorni" e la sua scelta "non è stata improvvisata, ma è stata spirituale, lucida, ben fondata dal punto di vista della fede e umano". 


  PAG. SUCC. >