BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPA/ Barcellona: io, non credente, "ferito" dalla forza di quell'uomo

Pubblicazione:martedì 12 febbraio 2013

Papa Benedetto XVI (InfoPhoto) Papa Benedetto XVI (InfoPhoto)

Non ho assolutamente interesse alla ricerca che può confermare o smentire alcuni racconti dei Vangeli, ma certo il sudare sangue del Cristo mostra tutta la sofferenza carnale a cui è esposto colui che viene tradito nelle ultime ore della propria vita. L’umiltà richiede molto più coraggio dell’arroganza, richiede molta più forza del potere, perché anzitutto è una disposizione dell’animo verso se stessi, la rinuncia alla fantasia demoniaca dell’onnipotenza in cui, nei millenni, grandi condottieri e capi della Chiesa e dell’Impero sono incappati. L’ultima considerazione di questo gesto - che penso dovrà mobilitare tutte le intelligenze ad andare oltre le apparenze esteriori e i formalismi interpretativi - va a mio avviso rivolta anche all’arroganza dei Governanti, che pensano di potere disporre della terra e del pianeta come una proprietà assoluta, senza neppure preoccuparsi delle generazioni future. Penso che sia una lezione di stile verso tanti intellettuali che si arrogano unilateralmente il potere di garantire la verità dei loro discorsi, considerando tutto il resto del popolo pura plebe ignorante. Se gli ultimi davvero saranno i primi, in un altro Regno e in un’altra epoca dell’umanità, il punto di partenza dovrà sicuramente essere la rinuncia all’onnipotenza dell’io e all’arroganza della ragione. Penso però che anche queste mie parole, dettate principalmente da uno stato d’animo più che da una riflessione razionale, avranno in me la risonanza di una riapertura totale del problema del senso della vita.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
12/02/2013 - Ecco cosa può fare il Papa ad un cuore umano (claudia mazzola)

Grazie di queste parole, e grazie a Dio le dice un non credente.