BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 13 febbraio, si ricordano le Sante Fosca e Maura

Tutti i santi Tutti i santi

Questa piccola chiesa forma un unicum con la Basilica e il Battistero di Torcello, la sua architettura circolare, con cupola e portici ai lati, richiama fortemente le linee del San Vitale di Ravenna.  Forse discende da questa somiglianza una seconda versione sulle origini di Fosca e Maura che le vedrebbe native di Ravenna e a tal proposito anche il nome del marinaio che condusse le spoglie a Torcello non sarebbe casuale.

Nella chiesetta di Torcello si può ammirare un pregevole dipinto che raffigura Santa Fosca e Santa Maura in preghiera, in serena contemplazione, e venerare le reliquie delle due sante poste sotto l’unico altare. Sembra che una tibia del corpo di Santa Fosca manchi perché donata alla Chiesa di Santa Fosca di Venezia, il 13 Settembre del 1592, dal Vescovo di Torcello, successivamente Patriarca d’Aquileia, Antonio Grimani.  Altre reliquie di Santa Fosca si troverebbero, secondo quanto asserisce Cesare Masini, letterato e artista bolognese, nella sua Bologna illustrata, proprio a Bologna, venerate nella Chiesa di Santo Stefano. 

Il culto di Santa Fosca ha ispirato la fondazione di un Centro di Pastorale Universitaria a suo nome a Venezia rivolto non solo alla formazione religiosa, ma anche all’accoglienza di turisti e studenti bisognosi.

© Riproduzione Riservata.