BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SAN VALENTINO/ Il santo degli innamorati? Ecco perché oggi va lasciato stare

Pubblicazione:giovedì 14 febbraio 2013 - Ultimo aggiornamento:giovedì 14 febbraio 2013, 12.09

InfoPhoto InfoPhoto

Dunque, almeno qui, almeno oggi, scordatevi che io vi narri per l’ennesima volta in quale secolo visse, quando fu martirizzato, quale papa ne autorizzò il culto, cosa c’entrano con lui gli innamorati. Se volete, tanto per cambiare, potrei raccontarvi la vicenda di un altro san Valentino, quello di Passau, che ha il solo torto di non far guadagnare un cent alle industrie dolciaria, gioielliera, del cadeau, dei fiori e dei ristoranti al lume di candela. E poi, san Valentino beneficava i fidanzati che volevano sposarsi ma non avevano i mezzi. Oggi, gli unici che vogliono sposarsi sono i preti e i gay. Gli altri non hanno certo bisogno di scomodare i Santi per fare quel che vogliono. Dunque, almeno qui e almeno per oggi, lasciamo in pace quel povero martire. Semmai, se proprio ci si tiene, onoriamolo come si deve: una candela e una preghiera. Almeno qui, almeno oggi, almeno noi. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.