BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

COPPIE GAY/ Corte Europea: sì all'adozione del figlio del partner

La Corte europea dei diritti umani La Corte europea dei diritti umani

Anche il segretario del Prc Paolo Ferrero ha detto la sua:”Anche in Italia Rivoluzione civile vuole dire basta alle ingerenze vaticane e vuole ampliare a tutte e a tutti i diritti, tutelando la piena libertà e le garanzie democratiche di cui godono le persone eterosessuali”. Parere positivo anche da Paola Concia del Pd:”È giunto il momento di smetterla di rincorrere le sentenze dei tribunali e capire che è giunta finalmente l'ora di fare una legge”. L’Adnkronos ha intercettato Fabrizio Marrazzo, portavoce di Gay Center per chiedergli un parere. Queste le sue parole:”La notizia che viene oggi dalla Corte di Strasburgo sui diritti umani è di quelle destinate a segnare il passo nella storia dei diritti umani e dei diritti civili. Stabilire che le coppie gay e lesbiche devono avere lo stesso diritto di quelle eterosessuali nell'adozione dei figli dei compagni e delle compagne è un punto chiave per risolvere un problema che sempre più riguarda le coppie omosessuali”. Marrazzo poi ha guardato anche a ciò che succede in Italia:”Un tema che va posto anche nell’agenda del prossimo Governo e Parlamento italiano con una legge sulla co-genitorialità. Sappiamo che questo è uno di quei punti che spaventano molto i politici italiani ma è anche questa una realtà che va affrontata e risolta per tutelare diritti e doveri. Non è un caso che da Strasburgo venga questa decisione. Occorre rompere il tabù che gay e lesbiche non possano avere figli e aprire alle adozioni”.

© Riproduzione Riservata.