BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ADOZIONI GAY/ Cosa può pensare un bambino che perde il padre e si ritrova 2 madri?

(InfoPhoto)(InfoPhoto)

Non basta una sentenza per silenziare questi interrogativi naturali che nulla hanno a che vedere con la discriminazione, ma pongono invece al centro della riflessione il reale benessere del bambino. Non a caso tra i politici italiani impegnati nella campagna elettorale solo Ingroia si è detto nettamente a favore della sentenza, parte di quella rivoluzione civile di cui lui si fa protagonista. Il Pd è apparso diviso e Fioroni, leader dell’area cattolica del partito, si è detto decisamente contrario, perché ritiene che padre e madre siano insostituibili e l’ex ministro della pubblica istruzione ha approfittato per ribadire il suo no ai matrimoni omosessuali. Più prevedibile e compatta la reazione dell'Udc e del PdL, da sempre contrari sia al matrimonio omosessuale che all'adozione da parte delle coppie omosessuali. E’ una sentenza che comunque peserà fin dalle prime settimane della prossima legislatura, anche alla luce delle affermazioni rese solo pochi giorni fa da Bersani, che si è impegnato a dare attuazione a richieste che vanno in tal senso nei primi 100 giorni…

Eppure la sentenza non dovrebbe riguardarci direttamente perché l'Italia ha una normativa sulle adozioni molto chiara, tra le più avanzate in Europa, e decisamente volta a tutelare i diritti del bambino assai di più di quanto non faccia con i desideri dei genitori. Bene lo sanno le migliaia di coppie sposate che da anni sono in attesa di ricevere un bambino in adozione e che per questo sono state sottoposte ad indagini molto accurate. Nessuna intenzione di discriminarle, ma la ferma determinazione di offrire al bambino le migliori condizioni possibili di accoglienza e di educazione. Si possono rispettare pienamente le coppie di conviventi omosessuali senza per questo negare che per un bambino avere un padre e una madre è cosa diversa dall'avere due madri o due padri. A tal punto che nei paesi in cui per le coppie omosessuali è possibile adottare un bambino, il lessico impone le sue trasformazioni e non si parla più di madre o di padre, ma di genitore A e di genitore B.


COMMENTI
21/02/2013 - Pazzesco (marco Zappa)

Scusate se voglio sottolineare cosa pensiamo noi, piuttosto che un povero bambibo! Che venga reciso il legame con il padre in favore della convivente della madre è una cosa che grida vendetta al cospetto del mondo intero. Una cosa che potrebbe far uscir di senno più di una persona. Togliere un bambino al suo genitore,pur separato , scenario pazzesco.

 
21/02/2013 - Che ingiustizia però! (claudia mazzola)

Per il bambino la sua mamma e papà saranno solo quelli che lo hanno voluto, non sarà un pezzo di carta a stravolgere quello che conosce da sempre.