BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

BENEDETTO XVI/ L'ultimo Angelus del Papa. Attesi più di 200mila fedeli

Previste oltre 200mila persone per l'addio del Papa all'Angelus di domenica a San Pietro. Il 27 febbraio poi l'ultima udienza generale e il 28 le dimissioni 

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Il Papa Benedetto XVI si appresta a salutare il suo popolo di fedeli, domenica nel corso del suo ultimo Angelus. Come si sa, Benedetto dopo aver salutato i fedeli domenica scorsa durante l'Angelus, a cui avevano preso parte almeno 100mila persone, si è ritirato a prendere parte agli esercizi spirituali di Quaresima. Domenica invece avrà occasione di apparire di nuovo in pubblico, l'ultima grande occasione a parte l'udienza di mercoledì prossimo 27 febbraio. Ma l'Angelus muove di più la partecipazione popolare anche perché nel caso dell'udienza si tratta di una sala chiusa con un numero limitato di posti. Il 28 febbraio alle ore 20 poi, come da sua volontà, scatteranno le dimissioni ufficiali e Josef Ratzinger si ritirerà in clausura nel monastero che si trova in Vaticano. Dopo di che il Conclave e il nuovo Pontefice. Si attende sencondo indiscrezioni una dichiarazione ufficiale i Benedetto che anticpi l'apertura del Conclave, altrimenti previsto dopo quindici giorni dalle sue dimissioni. Per domenica intanto si prevede un afflusso massiccio di fedeli che vorranno essere in piazza San Pietro a salutare il Papa e a tributargli in modo evidente il loro affetto. Si parla di 200mila, forse anche 250mila persone che arriveranno a Roma da tutto il mondo: la richiesta di voli aerei per Roma è infatti quintuplicata, oltre a tutti coloro che arriveranno nella capitale in treno, autobus e mezzi propri. Inevitabile che sia già scattato il piano straordinario dei grandi eventi, I volontari della protezione civile in San Pietro saranno infatti 300 e così aumenteranno le ambulanze e i servizi di accolgienza. Nota curiosa: il maggior numero di richieste di voli dall'estero per Roma per questa domenica proviene da Israele, con un incremento del 113% rispetto a domenica scorsa. Seguono Svizzera (+108%), Germania (+86%), Romania (80%), Belgio (77%), Repubblica Ceca (+69%) e Italia (+65%). Massima vigilanza prevista anche da parte delle forze di polizia che sorveglieranno tutti i posti ritenuti obbiettivi sensibili: si prevede l'utilizzo di almeno 2mila uomini di polizia e volontari. Saranno utilizzati anche appositi cecchini sui tetti intorno alla piazza e bonifica dei tombini.