BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INCENDIO CASCINA/ Lodigiano: muoiono tre ragazzi e la madre nella casa dei presepi Vistarina

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Tragedia nel Lodigiano, a Salerano sul Lambro: sono morti nell'incendio della cascina che li ospitava tre ragazzi di 12, 16 e 19 anni. Al momento risulta dispersa anche la madre, una egiziana di 43 anni mentre il padre, un arabo saudita di 49 anni, è scampato alla strage perché era uscito per andare a mungere le mucche. Un quarto figlio si è salvato perché è riuscito a fuggire dalla casa incendiata. Dunque una strage, una famiglia praticamente distrutta. L'episodio è avvenuto in provincia di Lodi: la casa incendiata è la cascina Vistarina a Salerano sul Lambro, conosciuta anche come la casa dei presepi perché qui vi si conservano numerose testimonianze storiche di questa tradizione. Si trattava di una struttura facente parte del patrimonio culturale della regione proprio perché di antica costruzione e nel fienile della quale è allestito il museo permanente Il mondo nel presepio diretto dallo scrittore Achille Mascheroni. Vi si conserva infatti una collezione privata di oltre trecento presepi. Tornando alla tragedia invece non è dato sapere al momento le sue cause precise: probabilmente una stufa rimasta accesa, o una candela, hanno sprigionato il devastante incendio che ha ucciso nel sonno tre giovani ragazzi. Secondo le ultime notizie che arrivano dal luogo sarebbe stato trovato anche il corpo della madre, morta anch'essa nell'incendio. I corpi dei tre figli morti sono stati trovati vicino a una finestra, probabilmente stavano cercando di fuggire quando i fumi tossici hanno tolto loro la vita. Il corpo della madre è invece stato trovato nel solaio, forse un disperato tentativo di spegnere le fiamme. Sempre secondo le prime ricostruzioni del fatto, le fiamme si sarebbero sprigionate all'interno della canna fumaria e quindi avrebbero incendiato il tetto in legno dell'antica cascina. Forse per questo la donna si trovava nel solaio quando è morta, nel tentativo di spegnere l'incendio. Da capire se l'incendio si sia sviluppato per cattiva manutenzione della canna fumaria o forse perché il forte vento che colpisce da ieri sera la Lombardia infilandosi nella canna fumaria ha provocato la fuoriuscita di fiamme e fuoco. 



  PAG. SUCC. >