BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FAVORITI & PAPABILI/ Chi è Tarcisio Bertone, elettore al Conclave 2013

Decaduta automaticamente la carica di Segretario di Stato vaticano, il card. BERTONE è rimasto alla guida della Sede vacante in virtù dell'essere anche Camerlengo di Santa Romana Chiesa

Infophoto Infophoto

Il Segretario di Stato vaticano è, per definizione, sempre papabile. Al di là delle chance effettive di successione. Sta di fatto che, in ordine al governo dello Stato pontificio, è il numero due, dopo il Papa. Il cardinale Tarcisio Bertone è quindi stato di diritto inserito nella lista dei papabili. Decaduta automaticamente la sua carica, come quella dei prefetti delle congregazioni, in seguito alle dimissioni di Benedetto XVI, è rimasto alla guida della Sede vacante in virtù di un'altra sua carica, quella di Camerlengo di Santa Romana Chiesa, una delle quattro cariche che rimango effettive per poter traghettare il Vaticano e l'intera Chiesa cattolica da un pontificato all'altro.

Nato a Romano Canavese, in provincia di Torino, il 2 dicembre 1934, è entrato ancor giovane tra i Salesiani, attratto dal carisma di san Giovanni Bosco. Qui fa la prima professione religiosa nel 1950 e dieci anni dopo viene ordinato sacerdote. Ha ottenuto la licenza in Teologia alla Facoltà Teologica Salesiana di Torino mentre presso il Pontificio Ateneo Salesiano ha ottenuto la Licenza e il Dottorato in Diritto Canonico. Dal 1967 insegna Teologia Morale Speciale all'Ateneo Salesiano (in seguito Pontificia Università Salesiana) mentre nel 1976 diventa direttore della Facoltà di Diritto Canonico. Nel 1991 viene nominato arcivescovo di Vercelli, la più antica diocesi del Piemonte, mentre il 28 gennaio 1993 è stato nominato dalla CEI presidente della Commissione Ecclesiale Giustizia e Pace. Dal 13 giugno 1995 affiancherà Ratzinger, allora prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, come segretario e nel 2000 viene incaricato da Giovanni Paolo II ci curare la pubblicazione del terzo segreto di Fatima. Diventa, il 10 dicembre 2002, arcivescovo di Genova, incarico che lascerà pochi anni dopo, il 15 settembre del 2006, quando Benedetto XVI lo richiamerà in Vaticano come Segretario di Stato, nominandolo l'anno successivo anche Camerlengo di Santa Romana Chiesa. E’ stato creato cardinale nel Concistoro del 21 ottobre 2003, con il Titolo della Chiesa Suburbicaria di Frascati.

Attualmente è membro delle Congregazioni: per la Dottrina della Fede; per il Clero; per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti; per le Chiese Orientali; per i Vescovi; per l'Evangelizzazione dei Popoli; della Commissione Cardinalizia di Vigilanza dell'Istituto per le Opere di Religione (I.O.R.) - Presidente.

© Riproduzione Riservata.