BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 12 marzo, si celebra San Luigi Orione, fondatore della Piccola Opera della Divina Provvidenza

Pubblicazione:martedì 12 marzo 2013

San Luigi Orione San Luigi Orione

Gli anni successivi lo vedono impegnato nell'aiuto delle vittime del terremoto che colpisce la città di Messina nel 1908: da particolare supporto agli orfani, a chi è rimasto senza più una casa e si dedica personalmente all'attività di ricostruzione. Dopo la Sicilia è la volta del Brasile: la sua opera di carità e di evangelizzazione è destinata ad arrivare anche in America Latina. Nel 1913 parte la prima spedizione di missionari destinati a creare anche oltre oceano case famiglia, centri di ascolto e portare ovunque la parola di Cristo.

Negli anni a venire è tutto un susseguirsi di aperture di fondazioni e istituti educativi, che, non di rado coinvolgevano anche i laici. Tale frenetica attività raggiunge il suo apice nel primo dopoguerra, periodo durante il quale sorgono in ogni città d'Italia, ma anche in molte regioni del Sud America, istituzioni per i bisognosi: Uruguay, Argentina, Brasile, Cile, ma anche Rodi, Polonia, Palestina sono solo alcune delle zone raggiunte dalla mano caritatevole di Orione.

Dopo una vita vissuta all'insegna della generosità, della filantropia e della cura del prossimo, nel 1940, Luigi Orione decide di ricoverarsi a seguito del manifestarsi di due attacchi di cuore. Stroncato dal terzo, muore il 12 marzo 1940, bisbigliando: "Gesù! Gesù! Vado". Alla sua morte, la sua salma è contesa un po' da tutti i paesi e le città dove la parola di Orione è giunta, ma alla fine è Tortona, il suo paese d'origine, ad accoglierlo. Il fondatore della Piccola Opera della Divina Provvidenza è stato beatificato il 26 ottobre 1980 da papa Giovanni Paolo II, che lo ha proclamato santo il 16 maggio 2004.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.