BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

PIETRO MASO/ Meluzzi: ha voluto il male, consapevolmente e fino in fondo

InfophotoInfophoto

Pensare di rintracciare in una questione di tale complessità delle determinanti sociali di natura economicistica equivale ad una sorta di lombrosismo sociologico. Come Lombroso pensava che uno fosse un delinquente se aveva la testa bassa o gli occhi ravvicinati, così è egualmente sciocco pensare che si possa essere pervertiti nell’anima se si proviene da una cultura fondata su valori economcisti.

Eppure, il contesto in cui uno nasce, vive e viene educato può condizionarne l’agire e il modo di pensare

San Tommaso diceva: Astra inclinant, non necessitant. Gli Astri forniscono un indicazione, ma non impongono un obbligo. E’ chiaro che i condizionamenti sociali ci sono. Tuttavia, se neghiamo all’uomo il libero arbitrio, abbiamo negato l’uomo.

Una persona del genere, potrebbe facilmente tornare a delinquere?

Non necessariamente. Quel tipo di situazione aveva un contesto generativo del reato abbastanza determinato. Le persone  che uccidono il marito, la moglie o i genitori non sono per forza degli assassini in assoluto, ma hanno un obiettivo mirato. Non è scontato che commetterà nuovi omicidi. Oltretutto, può aver inteso che dopo la prigione è meglio per lui non fare altro male. 

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.