BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPA/ O’Connell: ecco chi sono i poteri forti che vogliono attaccare Francesco

Pubblicazione:mercoledì 20 marzo 2013

Papa Francesco (InfoPhoto) Papa Francesco (InfoPhoto)

Il Santo Padre non perderà mai di vista il richiamo a una Chiesa attenta ai poveri e distaccata dai beni materiali. E’ una costante nel suo magistero fino a oggi e io sono certo che resterà tale. Sarà un invito rivolto ai cardinali, ai vescovi, ai sacerdoti e ai semplici fedeli a un modo più semplice di vivere la loro vita. Non quindi all’insegna di carrierismo e consumismo sfrenato, vedendo solo quanto ho e non quanto sono. La nostra Chiesa deve quindi essere povera, ma soprattutto per i poveri.

 

Quali saranno le conseguenze di questo atteggiamento?

Con questo approccio Bergoglio sta sfidando anche degli interessi fortissimi, e non è un caso che abbiano incominciato ad attaccarlo fin dal momento in cui è stato eletto. Continueranno a farlo, perché mettendo questa enfasi sui poveri e sulla povertà, sull’esercizio della responsabilità per il bene comune va a toccare tanti interessi.

 

Da dove vengono gli attacchi?

Una delle fonti è lo scrittore e giornalista Horacio Verbitsky, un ex membro di Montoneros, il gruppo armato dei peronisti degli anni ’70 che oggi è molto vicino all’attuale governo argentino. Nell’ultimo pontificato abbiamo visto gli attacchi contro Benedetto XVI, non illudiamoci che con Papa Francesco le cose andranno in modo diverso. L’obiettivo è cercare di indebolire il suo messaggio colpendo lui come persona.

 

(Pietro Vernizzi)




© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.