BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LA POLEMICA/ Fiorello: si può scherzare anche sul Papa ma non sul Movimento Cinque Stelle

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Il M5S contro Fiorello. E divampa la polemica, con accuse e anche insulti. I sostenitori del movimento di Beppe Grillo non hanno infatti gradito lo scherzo del noto attore a proposito del capogruppo cinque stelle al senato colto a dormire in aula. Fiorello ha fatto un video dei suoi dove diceva che Crimi in realtà non stava dormendo ma era in collegamento telepatico con Casaleggio, il guru del movimento. Non c'è voluto molto perché arrivassero via twitter insulti al comico, accusato di essere "un poveraccio" che si scaglia contro quelli che vogliono cambiare l'Italia. Pronta la risposta sempre via twitter di Fiorello: "Ah, già, dimenticavo! Il divieto di satira sul M5s (brutta o bella che sia)" aggiungendo che vorrebbe qualcuno che gli spiegasse perché si può scherzare su tutto, compreso il papa, ma non su Crimi. E' stata la prima volta tra l'altro che il comico ha preso di mira i cinque stelle, se si esclude quando Fiorello criticò le parole di Grillo a proposito della mafia che, aveva detto Grillo, era peggio dei partiti ("la mafia non ha mai strangolato i suoi clienti ma si limita a prendere il pizzo"). Come finirà? Staremo a vedere. 



© Riproduzione Riservata.