BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ATTACCO SPAM/ L'esperto: Spamhaus contro Cyberbunker, traffico bloccato e rete rallentata. Ecco cosa è successo e come difendersi

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Attacco spam non è un termine esatto: si può parlare di volumi di spam molto elevato che possono provocare dei rallentamenti o delle disfunzioni. Lo spam cerca di farsi passare per normale mail e quindi gli spammer stessi stanno attenti a non esagerare nel farsi notare per cui di attacco spam non si parla di solito. Questo attacco finirà a rendere inefficienti dei computer o dei nodi della rete internet bombardandoli di una quantità di richieste che i server non sono in grado di sostenere.

L’utente come si può tutelare oltre che usando più prudenza? Ci sono dei programmi che si possono installare? Molti software anti virus dispongono anche di un filtro di prevenzione e potrebbe essere il caso di attivare la funzione se non si è attivata o aggiornare l’antivirus in modo che comprenda questo tipo di protezione.

Quando finirà questo attacco oppure potrebbe durare ancora molto? È già qualche giorno che in realtà l’attività è stata rilevata. Credo che, dato il clamore mediatico, nel giro di pochi giorni la cosa si risolverà, con le buone o con le cattive.

 

(Elena Pescucci)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.