BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VIA CRUCIS/ Diretta streaming: papa Francesco al Colosseo di Roma

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

DIRETTA STREAMING, LA VIA CRUCIS AL COLOSSEO CON PAPA FRANCESCO (VIDEO) -  Dopo la lavanda dei piedi tenutasi ieri, in occasione del Giovedì Santo, presso il carcere minorile di Casal del Marmo, oggi è il giorno della prima via Crucis guidata da Papa Francesco, uno dei riti più significativi che ci guiderà fino alla celebrazione della Pasqua. L’evento, trasmesso in mondovisione e visibile ovviamente anche in diretta streaming, ricostruisce e commemora il doloroso percorso di Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota. Nelle 14 stazioni previste la Croce verrà portata dal cardinale vicario Agostino Vallini, da due famiglie provenienti dall'Italia e dall'India, da un disabile accompagnato da volontari dell'Unitalsi, da due seminaristi cinesi, da due frati francescani della Custodia di Terra Santa, da due suore dell'Africa e da altre due del Libano, da due giovani del Brasile. Le torce che affiancheranno la Croce, invece, saranno portate da due giovani della Diocesi di Roma e da due giovani libanesi. La via Crucis avrà inizio intorno alle 21 con le meditazioni di giovani libanesi sotto la guida del cardinale Béchara Boutros Raï (clicca qui per il video della Via Crucis).

Ecco il testo dell’introduzione che anticipa la prima stazione: «Un tale gli corse incontro e, gettandosi in ginocchio davanti a lui, gli domandò: “Maestro buono, che cosa devo fare per avere in eredità la vita eterna?”» (Mc 10, 17). Gesù ha risposto a questa domanda, che brucia nel più profondo del nostro essere, percorrendo la via della croce. Ti contempliamo, Signore, su questa strada che tu, per primo, hai preso e alla fine della quale «hai gettato la tua croce come un ponte verso la morte, affinché gli uomini possano passare dal paese della morte a quello della Vita» (S. Efrem il Siro, Omelia). La chiamata a seguirti è rivolta a tutti, in particolare ai giovani e a quanti sono provati dalle divisioni, dalle guerre o dall’ingiustizia e che lottano per essere, in mezzo ai loro fratelli, segni di speranza e operatori di pace. Ci poniamo dunque davanti a te con amore, ti presentiamo le nostre sofferenze, volgiamo i nostri sguardi e i nostri cuori alla tua Santa Croce e, forti della tua promessa, ti preghiamo: «Benedetto sia il nostro Redentore, che ci ha dato la vita con la sua morte. O Redentore, realizza in noi il mistero della tua redenzione, per la tua passione, la tua morte e risurrezione» (Liturgia Maronita).

 

GUARDA IL VIDEO

 

CLICCA QUI SE NON RIESCI A VEDERE IL PLAYER VATICANO



© Riproduzione Riservata.