BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 3 marzo, si ricorda il Beato Innocenzo da Berzo

Tutti i Santi Tutti i Santi

Immutata è rimasta a tutt’oggi la venerazione per il Beato, la cui tomba è quotidianamente visitata da moltissimi fedeli e a cui, tra l’altro, sono attribuiti diversi miracoli, tra gli altri: quello di alpinisti e bambini caduti in un burrone e incredibilmente trattisi in salvo, oppure quello di Lorenzo Bellotti, che si ammalò di leucemia all’età di soli quattro anni, e al quale i medici diagnosticarono pochi mesi di vita. Ma dopo un anno di numerosi pellegrinaggi sulla tomba del santo, accompagnati dalle insistenti preghiere dei genitori, il piccolo Lorenzo era perfettamente guarito: cancellati i segni della malattia, è ancora vivo e conduce un’esistenza serena. Un altro dei miracolati dal Beato Innocenzo è Antonio Giudici: ricoverato bambino per una brutta peritonite, venne rimandato a casa senza la speranza di sopravvivere. Durante il tragitto dall’ospedale a casa, la nonna del piccolo Antonio, devotissima del Beato, mise l’immagine di Padre Innocenzo sotto il lenzuolo del bambino che dopo meno di 24 ore tornò in perfetta salute. La beatificazione di Innocenzo avvenne nel 1961 a opera di Giovanni XXIII.

Il culto di Beato Innocenzo è tale che è stato allestito presso il convento una cella/museo dove Padre Innocenzo da Berzo era solito pregare a ogni ora del giorno e della notte, e anche a Niardo, suo paese natale è possibile visitare la dimora dove nacque il Beato. Una vasta collezione di oggetti appartenuti al beato è disponibile ad essere visitata anche nella Casa Museo di Berzo Inferiore.

© Riproduzione Riservata.