BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAPA FRANCESCO/ Il video e il testo del messaggio Urbi et Orbi: "Permettiamo a Cristo di cambiare la nostra vita"

Gli auguri di Buona Pasqua di Papa Francesco, raggiungono una piazza gremita di persone che aspettano di sentire parlare un Pontefice che con la sua dolcezza ha già conquistato tutti

Papa Francesco (Foto: Infophoto) Papa Francesco (Foto: Infophoto)

Gli auguri di Buona Pasqua di Papa Francesco, raggiungono una piazza gremita di persone che aspettano di sentire parlare un Pontefice che con la sua dolcezza ha già conquistato tutti, ma che ha anche saputo riportare alla riflessione di chi si occupa di Vaticano, e non solo, quei temi sociali a cui la politica anche nel nostro paese non riesce a dare risposte costruttive. Ripartire dall'amore di Dio, dalla sua misericordia e dal desiderio di essere perdonati: una rivoluzione specie in tempi in cui sembra che la soluzione sia estirpare un male che rigorosamente è "fuori" da noi, come dicono capipopolo nostrani e non solo. "Cari Fratelli, buona Pasqua! Che grande gioia poter dare questo annuncio. Cristo è risorto! Vorrei che giungesse in ogni casa, in ogni famiglia, e dove c'è più sofferenza: negli ospedali, nelle carceri". "Pace a tutto il mondo, ancora così diviso dall'avidità di chi cerca facili guadagni e ferito dall'egoismo che minaccia la vita umana e la famiglia. Egoismo che continua la tratta di persone, la schiavitù più estesa in questo ventunesimo secolo". E ci sono diverse forme di schiavitù, come ha ricordato anche nel messaggio Urbi et Orbi, un messaggio di pace rivolto a tutti i deserti del mondo, perché il Signore riesca a farli rifiorire. E su Twitter è tornato a ribadire un concetto chiave del suo pur breve pontificato: "Accetta Gesù Risorto nella tua vita. Anche se sei stato lontano, fa' un piccolo passo verso di Lui: ti sta aspettando a braccia aperte".

 

 

Il testo integrale del messaggio Urbi et Orbi

Cari fratelli e sorelle di Roma e del mondo intero, buona Pasqua! Buona Pasqua!
Che grande gioia per me potervi dare questo annuncio: Cristo è risorto! Vorrei che giungesse in ogni casa, in ogni famiglia, specialmente dove c’è più sofferenza, negli ospedali, nelle carceri…
Soprattutto vorrei che giungesse a tutti i cuori, perché è lì che Dio vuole seminare questa Buona Notizia: Gesù è risorto, c’è la speranza per te, non sei più sotto il dominio del peccato, del male! Ha vinto l’amore, ha vinto la misericordia! Sempre vince la misericordia di Dio!
Anche noi, come le donne discepole di Gesù, che andarono al sepolcro e lo trovarono vuoto, possiamo domandarci che senso abbia questo avvenimento (cfr Lc 24,4). Che cosa significa che Gesù è risorto? Significa che l’amore di Dio è più forte del male e della stessa morte; significa che l’amore di Dio può trasformare la nostra vita, far fiorire quelle zone di deserto che ci sono nel nostro cuore. E questo può farlo l’amore di Dio!
Questo stesso amore per cui il Figlio di Dio si è fatto uomo ed è andato fino in fondo nella via dell’umiltà e del dono di sé, fino agli inferi, all’abisso della separazione da Dio, questo stesso amore misericordioso ha inondato di luce il corpo morto di Gesù, lo ha trasfigurato, lo ha fatto passare nella vita eterna. Gesù non è tornato alla vita di prima, alla vita terrena, ma è entrato nella vita gloriosa di Dio e ci è entrato con la nostra umanità, ci ha aperto ad un futuro di speranza.