BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Maxi concorso professori: entro tre mesi la correzione degli scritti

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Entro tre mesi la correzione delle prove scritte del concorso per gli insegnanti e dal primo settembre l'assegnazione della cattedra ai vincitori. È l’obiettivo del ministero dell’Istruzione che vuole così cambiare rotta e chiudere con le cattive abitudini del passato. “Tutta la procedura – assicurano da viale Trastevere – si è svolta regolarmente e secondo regole di assoluta trasparenza, al pari delle migliori esperienze europee. A cominciare dal sorteggio telematico delle prove nazionali trasmesse alle scuole sedi di concorso attraverso la procedura del plico telematico, già sperimentato nella maturità 2012, che ha funzionato perfettamente. Con la stessa procedura è stato effettuato il sorteggio telematico dei presidenti e dei componenti delle commissioni giudicatrici regionali che da lunedì dovranno procedere alla valutazione delle prove”. In totale i candidati ammessi in tutta Italia sono 153.165, di cui presenti alle prove 126.496 (circa il 75%) di cui 11.600 ammessi con riserva a seguito delle ordinanze cautelari di sospensione pronunciate dai vari Tar aditi dai ricorrenti. In particolare, il numero dei candidati per la scuola primaria la cui prova si è svolta nell'ultimo giorno, è stato 26.658 di cui presenti 25.033 (82%). Concluse le prove, nel prossimo mese di settembre dovrebbero registrarsi almeno 7000 immissioni in ruolo, frutto di questo concorso. I vincitori, infatti, verranno distribuiti in due diverse tranche: la prima troverà una collocazione immediata a partire dall’anno scolastico 2013-14, mentre la seconda sarà attiva a partire dall’anno scolastico 2014-15. 



© Riproduzione Riservata.