BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CONCLAVE 2013/ Così la Curia e Vatileaks dividono cardinali

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Tutti stanno cercando di minimizzare i contenuti del dossier, però molti cardinali stranieri hanno lasciato intendere che, prima di arrivare a definire un Papa, c’è bisogno di avere un quadro chiaro di ciò che è accaduto all’interno del palazzo apostolico negli ultimi 12 mesi. Questi cardinali, quindi, chiedono di avere tutti gli elementi per portare avanti una decisione limpida e cristallina.

 

Quando crede verrà stabilita la data?

Sicuramente giovedì, giorno in cui dovrebbero arrivare a Roma tutti i cardinali. Però, se nemmeno in quella occasione si avrà la data del conclave, è chiaro che questi due “blocchi” faticheranno ancor di più a dialogare e a trovare un sentiero di sintesi.

 

Un’ultima domanda: cosa pensa della proposta di Famiglia Cristiana che chiede di liberare il Pontificato “da ogni legame con la finanza” e di guardare maggiormente alle cosiddette “banche etiche”?

E’ una voce che gira da molto tempo all’interno del mondo cattolico. Anche tra gli stessi cardinali, in molti vedrebbero bene una riforma piuttosto radicale dello Ior. Più in generale, comunque, una riforma della Curia viene richiesta da tempo, eppure per qualche motivo alla fine non viene mai attuata. Tra l’altro oggi, in tempi di crisi, credo che sia in qualche modo necessario anche per un fatto di costi: la struttura della Curia è diventato un apparato elefantiaco su cui sarà inevitabile fare due calcoli e immaginare una razionalizzazione.

 

(Claudio Perlini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
08/03/2013 - C'è Chi guida! (Luigi PATRINI)

Claudia ha ragione: comunque ..."siamo in buone Mani!". Non dimentichiamocene!

 
07/03/2013 - Fate presto, abbiamo bisogno del Pontefice (claudia mazzola)

Intanto preghiamo: senza il Papa senza il Governo, pensaci Tu o Padre Eterno.