BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BERLUSCONI/ Processo Ruby, accolto il legittimo impedimento

Nonostante la refrattarietà della Boccassini, che ha parlato di un escalation di certificati medici, i giudici del tribunale di Milano hanno concesso a Berlusconi il legittimo impedimento

Infophoto Infophoto

Nonostante la refrattarietà del Pm Ilda Boccassini, che ha parlato di un escalation di certificati medici, i giudici del tribunale di Milano hanno concesso a Berlusconi il legittimo impedimento, ritenendo esaustiva la certificazione documentale presentata dai suoi medici. L’ex premier è ricoverato al San Raffaele, con un grave disturbo agli occhi, un'uveite. Il processo sul caso Ruby, quindi, dove è imputato di prostituzione minorile e concussione, è rinviato all'11 marzo. La Boccassini, che aveva chiesto di respingere l’istanza, si era spinta a richiedere un accertamento fiscale, per verificare le effettive condizioni di salute del Cavaliere e se realmente configurassero un legittimo impedimento. Secondo il pm, infatti, non erano un impedimento assoluto. Alberto Zangrillo, medico personale di Berlusconi, ha spiegato che il suo paziente resterà ricoverato fino a domani. La sua patologia «interessa il comparto vascolare e anteriore dell'occhio - ha detto Zangrillo - ed è una patologia che risponde a terapie antinfiammatorie per via topica e parenterale».

© Riproduzione Riservata.
COMMENTI
08/03/2013 - secondo me si sono messi d'accordo (Claudio Baleani)

Ha detto D'Alema che Berlusconi si dovrebbe togliere di mezzo. Sono tanti a pensarlo, ma in soccorso della permanenza eterna in politica di Berlusconi arrivano i magistrati. Dopo la recente sentenza che condanna Berlusconi a un anno per rivelazione di segreto istruttorio, in un paese così scevro da tale reato, come si fa a non votarlo ancora? Ti ci tirano per i capelli. Mi pare la storia di quel paese dove si fanno 100 furti al minuto. Ogni furto porterebbe 3 anni di galera, ma si riesce a beccare un solo ladro e quello lo condannano a 300 anni di galera. Summum ius summa iniuria.