BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CONCLAVE 2013/ Un sito per adottare un cardinale? Meglio una preghiera...

In attesa di conoscere la data del prossimo Conclave è stato istituito sul web il sito adoptacardinal.org. Le perlplessità sul valore dell'iniziativa di MONICA MONDO

Infophoto Infophoto

Sì, sono infinitamente “grata a Dio per averci dato in Benedetto XVI un papa meraviglioso , saggio e buono” (io però Papa lo scrivo con la maiuscola, sarà pure un nome comune, nella forma, ma nella sostanza no).

Sì, “spero sinceramente che alla Chiesa sia donato un degno successore, fede granitica, che preghi tanto eccetera ecc.”,  (ci mancherebbe, ci crediamo o no allo Spirito Santo?)

Sì, “desidero anch’io con la preghiera contribuire a far sì che lo Spirito Santo guidi, protegga e illumini i nostri cardinali.

Ma un cardinale non lo adotto, no. 

Mi spiace, l’iniziativa del sito omonimo (adottauncardinale.it) avrà tante buone intenzioni, è ingenuamente simpatica, non fa male, come dire, non impegna neppure troppo.  Ma un Conclave è cosa troppo seria, suscita troppo timore e tremore per qualsiasi leggerezza.

Mi spiace, vorrei sinceramente essere la 339507 persona che accoglie la richiesta (anonima, peraltro), anche se spero che a pregare per il prossimo Papa, e per quello attuale, siano in molti di più.  “Prima, durante il Conclave e per i tre giorni successivi”, è la richiesta.

E poi? Chi s’è visto s’è visto? Il papa insediato con o senza mitria non avrà più bisogno di preghiere?

No, non adotto un cardinale, scelto a caso da un sistema informatico. Se proprio voglio, scelgo di pregare per un viso che mi ispiri, per una storia di cui m’informo e che mi  colpisce, per parole che ho letto e  che mi hanno toccato. Decido di pregare perché facciano Papa il cardinal X, perché no.  Pronta a lasciarlo al suo lavoro in diocesi se non sarà lui l’eletto, ma insomma, una preferenza possiamo pur averla anche noi, come ce l’hanno i cardinali cui è affidato l’onere. Alcuni prelati mi stanno piuttosto antipatici, e tendenzialmente non li vorrei sul soglio di Pietro. Naturalmente sarei ben felice di essere smentita, e scoprire nel Papa più lontano dal mio gusto la persona santa e giusta per la Chiesa oggi. Non è stato così, con l’uomo venuto da lontano, che portava quel nome strano, da Africa nera, Woytjla? Non piaceva, non piacque a tutti, che si affrettarono  a incensarlo post mortem. E Joseph Ratzinger, non ispirava sospetto quell’accento tedesco, quell’intransigenza, si pensava, quella sua riservata supponenza professorale? Oggi tutti a esaltare il Papa mite e umile e semplice…

Dunque, non sceglierò il mio cardinale preferito, con o senza adesione sul sito.