BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ROBERT EDWARDS / Colombo (genetista): ha creato Louise Brown al prezzo di migliaia di omicidi

InfophotoInfophoto

Non dico nulla perché non posso anticipare nessuno. Io penso di no. La dottrina è stata già confermata da due pontefici e non penso ci siano dei cambiamenti in tal senso, ma preferisco non dire nulla. Mi sorprenderebbe, ma penso che la posizione rimanga quella.

 

Che cosa ha rappresentato per lei come ricercatore biomedico la nascita di Louise Brown?

Lo sviluppo di una nuova procedura biotecnologica che, al pari di altre, ha contribuito a modificare il modo con cui oggi si fa ricerca nel campo della biologia della riproduzione e dell'embriologia umana. Una metodica sicuramente innovativa nel campo della medicina della riproduzione, ma non la sola che oggi viene utilizzata per aiutare le coppie infertili o subfertili ad avere un figlio.

 

E come uomo di fede?

Come ogni venuta al mondo di una nuova persona, non posso che riconoscere in questa nascita la presenza dell'unico vivente creato ad immagine e somiglianza di Dio, come dice il libro della Genesi. A tutti i bambini, comunque concepiti, si deve il rispetto incondizionato (anzi, di più, l'amore!) che nutriamo per ogni uomo ed ogni donna. Questo non modifica il giudizio del credente, e anche del non credente attento alla dignità della persona e ai suoi diritti, nei confronti della fecondazione in vitro e delle sue conseguenze sulla vita umana e l'amore coniugale.

 

(Elena Pescucci)

© Riproduzione Riservata.