BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SPARATORIA PALAZZO CHIGI/ Bagnasco: grande monito per la politica

Quanto accaduto oggi a Palazzo Chigi, dove due carabinieri sono stati feriti dai proiettili sparati da Luigi Prieti “è un grande monito per la politica". Lo dice il cardinale Angelo Bagnasco

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Quanto accaduto oggi davanti a Palazzo Chigi, dove due carabinieri sono stati feriti dai proiettili sparati dal 49enne Luigi Prieti, “è un fatto tragico” ed è “un grande monito per il mondo della politica”. A dirlo è il presidente della Conferenza Episcopale Italiana (Cei), Cardinale Angelo Bagnasco, a margine della visita pastorale presso il vicariato San Martino in Valle Sturla, a Genova. Bagnasco ha quindi sottolineato che il gesto di Prieti “sembra dettato dalla disperazione”, facendo notare che “di fronte alla disperazione di tanti che cresce c’è bisogno di reagire con grande condivisione e corresponsablità per affrontare i problemi gravissimi dell’occupazione, del lavoro e dello stato sociale”. Quanto avvenuto, quindi, secondo il presidente della Cei dovrebbe rappresentare “un grande monito per il mondo della politica e in generale per tutte le persone che hanno delle responsabilità. Esprimo la mia vicinanza a tutte le persone coinvolte”, ha quindi concluso Angelo Bagnasco. Intanto, durante l'interrogatorio col procuratore aggiunto Pierfilippo Laviani e il pm Antonella Nespola, l’attentatore calabrese ha detto di aver voluto fare “un gesto eclatante in un giorno importante. Non odio nessuno in particolare ma sono disperato”.

© Riproduzione Riservata.