BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPARATORIA PALAZZO CHIGI/ Il comunicato del M5S: la democrazia non accetta la violenza

Pubblicazione:domenica 28 aprile 2013 - Ultimo aggiornamento:domenica 28 aprile 2013, 13.12

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Dopo le voci che si erano diffuse su internet a proposito di una presunta responsabilità verbale di Beppe Grillo e del suo movimento per la sparatoria accaduta stamane davanti a Palazzo Chigi, è stato rilasciato un comunicato ufficiale del M5S al proposito. Le voci che si erano diffuse parlavano di una istigazione a un clima di odio, similmente a quanto accaduto in passato in episodi apparentemente analoghi: qualche squilibrato, si diceva finisce sempre per raccogliere gli incitamenti all'odio. Maurizio Gasparri ad esempio ha detto apertamente: "Chi semina odio alimenta tempeste. Incoraggia gesti di pazzi. Sono troppi gli squilibrati che stanno causando un clima di violenza. Liquidare tutto con la follia di uno sarebbe un drammatico errore". Le prime notizie ufficiali che arrivano invece sulla sparatoria di stamane sembrano individuare nell'episodio un gesto solitario di una persona con problemi mentali che tra l'altro sembrerebbe avercela avuta con i carabinieri piuttosto che con il governo, come invece si era subito pensato. Adesso Vito Crimi e Roberta Lombardi, capigruppo rispettivamente al senato e alla camera del M5S, condannano apertamente a nome di tutti i parlamentari cinque stelle l'episodio: "A nome di tutti i parlamentari del Movimento 5 Stelle esprimiamo la nostra ferma condanna per il folle gesto di violenza perpetrato poco fa davanti a Palazzo Chigi e manifestiamo tutta la nostra solidarietà umana e civile ai tre Carabinieri in servizio ed al passante feriti. La democrazia non accetta la violenza".



© Riproduzione Riservata.