BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SPARATORIA PALAZZO CHIGI/ Il web si spacca: "colpa di Beppe Grillo", "Strumentalizzano un folle contro il Movimento 5 Stelle"

La notizia della sparatoria avvenuta davanti Palazzo Chigi, in cui sono rimasti feriti due carabinieri, lo stesso attentatore e una passante, sta velocemente rimbalzando sui social network

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

La notizia della sparatoria avvenuta davanti Palazzo Chigi, in cui sono rimasti feriti due carabinieri, lo stesso attentatore e una passante, sta velocemente rimbalzando sui vari social network, da Facebook a Twitter. Tanti gli utenti che adesso puntano il dito contro Beppe Grillo, lui che dopo l’elezione di Giorgio Napolitano e l’affidamento dell’incarico di formare il governo a Enrico Letta, aveva chiesto agli italiani di scendere in piazza per protestare. “Ecco i primi frutti della politica urlata di Grillo”, si legge su Twitter, “certo che dopo ‘siete circondati, siete morti, siete cadaveri’, qualcosa succedeva. Bravo”. Ancora più duri altri commenti: “Chiunque sia stato, il mandante politico é Grillo”, sentenzia un utente sul sito di microblogging, mentre secondo un altro il leader del Movimento 5 Stelle deve adesso “chiedere scusa per aver alzato cosi tanto i toni! Vergogna, ecco cosa ha provocato”. La sparatoria di Palazzo Chigi, si legge in un altro tweet, “è la conseguenza del suo aizzare e sobillare le masse ed il popolo! E' una vergogna per il nostro paese ,sa solo offendere e strillare ,e sono stracontenta che sia rimasto fuori dal governo”. “Adesso la colpa è di Grillo?”, interviene un ragazzo in difesa dell’ex comico genovese, “smettete di pensare col c.. idioti e ragionate prima di parlare!”. "Vedrete - incalza un altro - che useranno anche questo contro il Movimento 5 Stelle", o ancora "Si accettano scommesse: ci daranno la colpa è quotato 2:1" Un altro utente, infine, definisce i due carabinieri rimasti feriti “bersagli innocenti di una guerra tra poveri che viene snobbata da tempo da chi di dovere. Adesso verrà fuori che la colpa è di Grillo che ha creato questo clima, ma se chi di politica si è occupato negli ultimi anni avesse ancora un minimo di morale dovrebbe fare il mea culpa ed iniziare a guardarsi le spalle”.

© Riproduzione Riservata.