BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BRAIN/ Andreoli: ecco perché Obama vuole scoprire i segreti del nostro cervello

Pubblicazione:giovedì 4 aprile 2013

Barack Obama Barack Obama

Esatto, ma non solo: può guarire!

In che modo uno può guarire? Modificando il cervello plastico con una rieducazione.

Ma se ci si ammala di una determinata malattia mentale, dal momento che bisogna tenere conto del fattore biologico, è anche perché ci si è in qualche modo portati... Un po' ci si è portati, ma se una persona, ad esempio portata alla depressione, vive in un ambiente gratificante e stimolante, ha una minore possibilità di ammalarsi.

Lo stesso allora può valere per l'omosessualità, tema molto dibattuto in questo periodo. L'omosessualità è una caratteristica dell'individuo, cancellata dall'elenco delle malattie dall'Organizzazione Mondiale della Sanità dal 1992, però non c'è dubbio che hanno influenzato le esperienze, come il legame con la madre, e l'ambiente. Quindi ripeto: tutti e tre gli elementi, biologia, vissuto e ambiente, sono determinanti.

Per ritornare alla mappatura del cervello... È una grandissima cosa, però non possiamo immaginare di avere la mappatura anche della plasticità: nella zona del cervello plastico, infatti, i neuroni si legano, ma si slacciano anche. È un limite della ricerca di cui di dovrà tenere conto.

 

(Maddalena Boschetto)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.