BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PREZZI BENZINA/ Codacons lancia class action contro le compagnie petrolifere, ecco come fare

Pubblicazione:venerdì 5 aprile 2013 - Ultimo aggiornamento:venerdì 5 aprile 2013, 11.50

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Dopo la notizia dell'apertura di una inchiesta a cura della Guardia di finanza e della procura di Varese contro le maggiori compagnie petrolifere operanti in Italia, il Codacons lancia immediata class action contro le stesse. Di fatto, l'apertura dell'inchiesta si deve far risalire a un esposto presentato più di un anno fa dallo stesso Codacons che chiedeva di indagare sugli aumenti del carburante, fortissimi in quel periodo. L'inchiesta riguarda elementi come truffa aggravata e aggiotaggio, con accordi fra le compagnie petrolifere per aumentare il prezzo della benzina senza reali motivi per farlo. Il tribunale di Varese entrando nel dettaglio parla di "manovre speculative" e di "artifizi e raggiri, consistenti nell’aver volontariamente livellato, concordandoli, salvo modesti scostamenti, i prezzi dei prodotti petroliferi alla pompa". Accuse gravissime dunque. Ecco perché oggi Codacons lancia una class action rivolta a 34 milioni di automobilisti italiani colpiti dagli aumenti ingiustificati. Tutti coloro cioè, si legge sul sito dell'associazione a difesa dei diritti dei consumatori, che negli ultimi cinque anni hanno fatto benzina nei distributori delle compagnie sotto accusa. In quanto soggetti danneggiati, dice il Codacons, ecco la possibilità di chiedere un risarcimento. Come? Aderendo alle procedure pubblicate sul sito www.codacons.it.



© Riproduzione Riservata.