BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

PAPA FRANCESCO/ Bergoglio attacca: tarocchi e la magia non salvano l'uomo

Il pontefice ha sottolineato la pericolosità di rivolgersi a maghi per risolvere i problemi, usanza che è una piaga molto estesa in Italia. Unica salvezza è, dice, la fede in Gesù

Tarocchi per cartomanziaTarocchi per cartomanzia

Il neoeletto papa Francesco ha deciso, anche se solo in un inciso, di abbandonare i consueti toni accomodanti, che l’hanno fatto apparire simpatico agli occhi del Mondo e paladino di ecologisti e amanti del pauperismo ostentato, per dedicarsi a un piccolo “attacco” nei confronti di una pratica già bollata dalla Chiesa come “anticristiana”. “In molti - ha detto ieri il pontefice, durante l’omelia della messa celebrata nella Casa Santa Marta - per risolvere i loro problemi ricorrono ai maghi o ai tarocchi. Ma solo Gesù salva e dobbiamo dare testimonianza di questo!”.  Una precisazione apparentemente di non grande rilievo, quella che ha sentito doveroso fare Jorge Bergoglio, ma che non è in realtà da prendersi sotto gamba. Nel nostro Paese, si stima infatti che circa 12 e mezzo di persone ricorrano a maghi e fattucchiere per risolvere problemi personali, sborsando, in totale, qualcosa come 6 miliardi di euro che gli oltre 120mila addetti ai lavori, in molti casi rivelatisi essere plagiatori professioni e grandi truffatori. Non sono pochi i casi in cui, molti di coloro che si rivolgono a maghi per consulto, sviluppano nei confronti di essi una certa sudditanza psicologica e una forte dipendenza che li spinge a spendere migliaia di euro per consulti e sedute. Ma non si pensi che solo i maghi con palla di cristallo e le streghe a cavallo di una scopa siano pericolosi per la salvezza dell’anima (e per quella del portafogli): sono anni, infatti, anzi, decenni, che il più noto esorcista italiano, padre Gabriele Amorth, si scaglia contro qualsiasi forma di superstizione, anche quella apparentemente più innocua, come la cartomanzia e l’astrologia, e anche Ratzinger, quando era ancora cardinale, disse la sua contro “magia, occultismo e yoga”.

© Riproduzione Riservata.