BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FESTA DEL LAVORO/ Papa Francesco: chi è senza occupazione è privato della dignità

Parlando durante l'omelia della messa mattutina, il Pontefice ha ricordato, oggi primo maggio, l'importanza del lavoro, unica cosa che ci dia la dignità: chi è senza lavoro è senza dignità

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Nella sua consueta messa mattutina presso l'Istituto Santa Marta, Papa Francesco ha espresso alcuni pensieri ricordando la giornata di oggi primo maggio che ricorda la festa dei lavoratori. In particolare, ha detto che se è vero che il lavoro ci da dignità, allora le persone che non hanno lavoro non hanno questa dignità. Tanti vogliono lavorare, ha aggiunto, ma non ne hanno la possibilità. "Quando la società è organizzata in modo che non tutti hanno la possibilità di lavorare, quella società non è giusta" ha poi detto. Tornando sul concetto di lavoro e dignità, Papa Francesco ha sottolineato come la dignità non ce la danno i soldi, il potere o la cultura, ma soltanto il lavoro. Ma soprattutto un lavoro che sia degno: oggi, ha spiegato, "sono tanti i sistemi sociali, politici ed economici che hanno fatto una scelta che significa sfruttare la persona". Il papa ha ripreso il discorso parlando all'udienza generale di oggi mercoledì primo maggio. Ha chiesto nuovo slancio per l'occupazione denunciando nuovamente la concezione "economicista della società, che cerca il profitto egoista, al di fuori dei parametri della giustizia sociale”. Ha poi ricordato che oggi si celebra San Giuseppe lavoratore: il lavoro, ha detto, fa parte del piano di Dio. Esso, ha detto, ci rende simili a Dio "che ha lavorato e lavora, agisce sempre; dà la capacità di mantenere se stessi, la propria famiglia, di contribuire alla crescita della propria Nazione”. Infine un appello, quello alla solidarietà e a chi si occupa di governare affinché facciano ogni sforzo per dare nuovo slancio all'occupazione. 

© Riproduzione Riservata.