BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LIVORNO/ Via la fabbrica di armi, al suo posto una chiesa

Pubblicazione:venerdì 10 maggio 2013

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

A Livorno una ex fabbrica nata per produrre armi, utilizzate nel primo e nel secondo conflitto mondiale, verrà riconvertita in una chiesa. L’idea è stata avanzata dal vescovo Simone Giusti, laureato in architettura, e la Curia avrebbe già firmato il compromesso per acquistare dalla famiglia proprietaria il fabbricato in abbandono da anni. Si tratta della Cosmos, la cui sede si trova alla periferia della città, un complesso industriale che produceva soprattutto minisommergibili utilizzati dagli incursori italiani nella prima guerra mondiale e dalla X Flottiglia Mas nella seconda. Adesso, dopo la ristrutturazione, nasceranno una chiesa, una parrocchia e gli uffici Caritas di Salviano 2. “Dietro a questa scelta – ha spiegato il vescovo Giusti a "Il Tirreno" – c’è l’idea che possiamo far cambiare il corso della storia: si può prendere un luogo di guerra e farne una fabbrica di pace e solidarietà. Vale per i mattoni e vale per le persone”. Dopo aver ricordato l’impegno della diocesi per realizzare la “casa dei mestieri” e le nuove docce al “polo di fraternità” di Torretta, monsignor Giusti aggiunge, sempre al quotidiano livornese: “Possibile che ora anche in Siria si ripeta il copione già visto contro l’Iraq? Possibile che l’unica risposta che l’Occidente è in grado di dare sia un intervento bellico?”.



© Riproduzione Riservata.