BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FANTASMI/ Stasera Ghost Hunters Puglia alla ricerca dello spettro di Pulsano

Pubblicazione:

Il castello di Pulsano  Il castello di Pulsano

Acchiappafantasmi in azione nel castello di Pulsano, a venti chilometri da Taranto, dove una leggenda antichissima racconta si aggiri ancora il fantasma della figlia di Renzo De Falconibus. Questo cavaliere morì eroicamente in battaglia nel 1326, difendendo le terre della Puglia dall'invasione dei Saraceni, ma durante lo scontro furono così tanti i caduti che quel tratto di costa fu chiamato Terra Rossa, in onore della loro immolazione. Renzo aveva un'unica figlia, Caterina (alcune fonti, erroneamente, la registrano come Angelica), appena 18enne, che lasciò sola nel loro castello. Il marito di lei, Umberto, dopo la morte di De Falconibus, decise di vendere la moglie agli zii di lei che volevano accaparrarsi la ricca proprietà che aveva ricevuto in eredità da padre defunto, e in cambio ricevette una misera proprietà in Ugento. Caterina  fu imprigionata dai crudeli parenti e decapitata, e il suo corpo senza testa fu gettato dalla torre. Da allora si pensa che lo spettro della giovane si aggiri ancora per il castello, dove è stato in alcune occasioni avvistato, con le fattezze di una ragazza biondissima. Gli abitanti del luogo sostengono infatti che nelle notti di luna piena può ancora oggi capitare di scorgere una figura a mezzo busto, vestita di bianco e un gruppo di Ghost Hunters pugliesi, questa sera (benché non ci sia la luna piena), si appresterà a disseminare il castello di registratori e videocamere per monitorare gli spostamenti del presunto spettro. Interesse parascientifico oppure mera trovata pubblicitaria? A sentire le parole del presidente della Pro Loco di Pulsano, Francesco Vergallo, che vede nella visita del gruppo di studio dei Ghost Hunters Puglia “un’ottima occasione di visibilità e di promozione del territorio, facendo entrare il castello De Falconibus in ulteriori circuiti turistici”, si tenderebbe a propendere per la seconda opzione. Anche se, forse, stanotte il fantasma della povera Caterina potrebbe davvero dare segni della sua presenza.



© Riproduzione Riservata.