BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GIORNATA DEI MOVIMENTI/ Papa Francesco: la Chiesa deve uscire da se stessa per andare alle periferie dell'esistenza

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

In una giornata piena di sole oltre 150mila, probabilmente 200mila mila persone hanno incontrato Papa Francesco in piazza San Pietro. E' stata la Giornata dei Movimenti e delle associazioni, fortemente voluta nel programma di questo anno della fede. Preceduto da alcune testimonianze tra cui quella di Paul Bhatti, fratello del ministro pakistano ucciso da estremisti islamici, Bergoglio si è rivolto con l'usuale calore e simpatia alla folla, parlando prevalentemente a braccio come da sua abitudine. Ha ripreso alcuni punti già detti in precedenza, punti che stanno caratterizzando il suo pontificato, come quando ha detto che la Chiesa non è una forza politica o una Ong e che la Chiesa se rimane chiusa in se stessa, si ammala. I cristiani, ha detto, devono uscire e andare alle periferie esistenziali: uscendo può capitare un incidente, ha detto, ma io preferisco mille volte una chiesa incidentata che una chiesa ammalata. Oggi, ha detto ancora, servono testimoni, non servono maestri. Gesù ha spiegato è spesso là dentro che bussa per uscire ma noi non lo lasciamo uscire. E ' stato quello di oggi, pur nei suoi soli 38 minuti di durata, il discorso più lungo che Papa Francesco ha fatto da quanto è Pontefice. La crisi vera, ha detto, è la gente che muore di fame: "Se calano gli investimenti delle banche si fa una tragedia, ma se la gente muore di fame e povertà non si fa nulla". Ci vuole una cultura dell'incontro e dell'amicizia: "Anche con quelli che non la pensano come noi, che non hanno la nostra fede, senza che questo significhi negoziare la nostra appartenenza, ma nella consapevolezza che tutti hanno qualcosa in comune: sono immagine di Dio". Una folla sterminata ha applaudito il Papa, una folla che sconfinava per tuta via della Conciliazione. Il Vaticano ha fatto sapere che erano presenti persone giunte da Argentina, Bielorussia, Brasile, Congo, Francia, Germania, India, Irlanda, Lituania, Malta, Messico, Nuova Zelanda, Polonia, Portorico, Slovacchia, Spagna, Stati Uniti, Svizzera, Trinidad e Tobago. I movimenti presenti erano invece 150.



© Riproduzione Riservata.