BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ROBERTA RAGUSA/ Ris a casa del marito e dei suoceri: la verità è sempre più vicina

Si cerca anche l'uomo che, la mattina dopo la scomparsa dell'imprenditrice pisana, sarebbe stato in compagnia del marito Antonio Logli, finora unico indagato nel caso

Roberta Ragusa Roberta Ragusa

Nella puntata di venerdì 17 maggio 2013, a "Quarto Grado", sono diversi i casi giudiziari ed investigativi che vengono posti sotto la lente d’ingrandimento. Ma, come sempre, la misteriosa scomparsa di Roberta Ragusa ha un ruolo di primo piano nella trasmissione condotta da Salvo Sottile e Sabrina Scampini. Della 42enne impreditrice pisana si sono perse le tracce la notte tra il 13 e il 14 gennaio dello scorso anno, a Gello, frazione di San Giuliano Terme. Un giallo che dura da oltre un anno e del quale si è tanto parlato e si discute ancora, grazie anche all'aemergere, via via nel corso del tempo, di nuove testimonianze che potrebbero completare maggiormente il quadro di quanto accaduto. In studio vengono mostrati alcuni filmati che illustrano come le deposizioni di del supertestimone Loris Gotzi stiano mettendo sempre più nei guai il marito di Roberta, Antonio Logli. Gozi dichiarò infatti di aver visto, la notte della scomparsa di Roberta, Logli litigare con una donna (con utta probabilità la moglie) a bordo di un'automobile in via Gigli a Gello, ben oltre l'ora in cui disse di essere andato a dormire. Parole che farebbero cadere il già labile alibi del marito della scomparsa, che al momento è l'unico indigato per la scomaprsa della Ragusa con l'accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere. La casa nella quale viveva con moglie e i due figli è stata in questi giorni oggetto di accurate indagini da parte dei Ris, ed è stata setacciata anche la dependance, sempre all'interno dello stesso complesso residenziale, nella quale abitano il padre e la madre dell'indagato, Valdemaro Logli e Giancarla Tabucchi, e la Citroen C3 azzurra di Roberta, l'auto che Gozi ha dichiarato di aver visto la notte della scomparsa. I suoceri della Ragusa sono inoltre stati sentiti nei giorni scorsi e presto sarà la volta primi dei figli della coppia, quindi di Sara, la giovane segretaria della scuola guida di Logli e da tempo sua amante, che ora continua ad essere la sua compagna. Ed è proprio sul rapporto tra Sara e Antonio che gli inquirenti stanno cercando di fare luce, concentrando le proprie indagini sulla figura del marito traditore e dell'amante segreta. Infine, la procura di Pisa ha invitato l’uomo che il mattino dopo la scomparsa di Roberta, stando alla testimonianza di Loris Gozi, in compagnia di Antonio Logli a farsi avanti. 

© Riproduzione Riservata.