BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BAGNASCO/ Il nemico dell'Italia di Letta è l'egoismo del "pensiero unico"

Angelo Bagnasco (InfoPhoto) Angelo Bagnasco (InfoPhoto)

Perché tra utilità e verità, dice il cardinale, occorre che vinca la verità dato che l’utilità è buona ma non è un valore assoluto. La verità, invece, indica la persona e la sua sofferenza. Oggi bisogna pensare alla gente: questa è l’unica cosa seria da farsi.

Il lavoro “unge” di dignità l’uomo: noi non possiamo non pensare al lavoro perché nel momento della carenza del lavoro il dio mammona si mette in moto. Ci sono molti operatori i quali non pensando che la ricchezza è a disposizione di tutti, ma considerandola come propria unica fonte di potere, distruggono le situazioni e schiavizzano il lavoro, così come il papa ha ultimamente sottolineato. Dice ancora il Compendio della dottrina sociale: “Le ricchezze realizzano la loro funzione di servizio all’uomo quando sono destinate a produrre benefici per gli altri e per la società”, altrimenti le ricchezze sono morte e hanno il solo scopo di arricchire chi le detiene.

Fra tutte le cose dette nel suo discorso, il cardinale parla anche in maniera attenta della famiglia e su ciò che si evolve a partire da essa. Sottolinea anche come in questo momento di urgenza bisogna essere creativi e quindi la nostra caritas deve metterci in condizioni di creare anche luoghi e posti  di “ristoro” per l’uomo povero.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
23/05/2013 - belle parole (luisella martin)

Sono belle le parole del giornalista che commentano,le parole belle del cardinale. Abbiamo bisogno di parole belle, ma credo che questo sia il momento giusto per farle fiorire, dopo averle seminate. Ai tempi della torre di Babele, c'erano i mattoni fatti con la paglia, oggi il cemento armato. Allora erano capaci di costruire una torre altissima,oggi non siamo capaci di smantellare una fabbrica per salvare una città! Eppure,come allora,anche oggi l'uomo mangia verdura, semi, frutti, animali, non mangia paglia, né cemento, né polveri di ferro e beve acqua, non acido solforico. Da tanti pensieri di disperazione, di sfiducia, di impotenza, preghiamo che nasca nell'uomo,oggi,l'unico pensiero non egoista:quello di Gesù, della solidarietà, della speranza nel futuro! Basta malati di cancro per avere lavoro! Tiriamo giù finalmente la torre di Babele.