BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Roberta Ragusa / La procura interroga la segretaria-amante di Antonio Logli

Sara Calzolaio è stata sentita oggi a Pisa dai pm: ai cronisti urla di essere lasciata in pace, difendendosi con un ombrello. Nella fuga cade a terra e scoppia poi a piangere

Roberta Ragusa Roberta Ragusa

Proseguono gli interrogatori nei confronti dei membri della famiglia di Antonio Logli, attualmente unico indagato per la scomparsa, avvenuta la notte del 14 gennaio dello scorso anno, della moglie Roberta Ragusa. La procura di Pisa ha sentito oggi Sara Calzolaio, segrataria dell'autoscuola "Futura" di Logli, ex babysitter dei suoi figli e sua amante da tempo. La 29enne ha fatto di tutto per sfuggire all'assalto di fotografi e giornalisti che l'attendevano fuori della procura, utilizzando un'uscita secondaria. Per non farsi riconoscere si è coperta il volto con una sciarpa, brandendo un ombrello con cui ha anche colpito alcuni cameramen: “Ai pm ho detto tutto quello che avevo da dire. Andate via”, ha urlato alla stampa. Poi è fuggita per un centinaio di metri, inveendo contro chiunque tentasse di fermarla, rifugiandosi alla fine in una chiesa, non prima di inciampare e rovinare a terra. “Non avete rispetto per dei bambini – ha detto riferendosi ai figli del compagno e della Ragusa – siete solo degli avvoltoi”. La ragazza, poi, a chi le domandava chi ci fosse ad aspettarla, ha risposto piangendo di essere sola. Gli investigatori vogliono capire in che modo la Calzolaio possa essere coinvolta nel caso della scomparsa della moglie dell'amante, sospettato di averla uccisa e di averne occultato il cadavere. Le amiche di Roberta sono convinte del fatto che la 45enne sospettasse un tradimento da parte del marito, ma che non sapesse che fosse l'altra donna.

© Riproduzione Riservata.