BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ISLAM/ Lettera a Napolitano: garanzie o scenderemo in piazza

Lettera al presidente della Repubblica Italiana da parte della comunità islamica. Stanchi di subire una 'ostilità' sociale nei loro confronti chiedono garanzie o minacciano di manifestare

Un islamico in preghiera (Foto: Infophoto) Un islamico in preghiera (Foto: Infophoto)

In Italia piazze sempre più calde, con un malcontento popolare che cresce con il disagio della crisi. Oggi è la comunità islamica italiana a prendere carta e penna e scrivere a Giorgio Napolitano. A farlo, nello specifico, il vicepresidente della Comunità islamica di Puglia, Sharif Lorenzini. Lorenzini, a nome di tutta la comunità islamica italiana si è profondamente lamentato degli atteggiamenti ostili che i musulmani devono patire nel Bel Paese e chiama in causa il Presidente della Repubblica, fresco di rielezione. Lorenzini chiede a Napolitano che si "elimini ogni forma di tensione sociale" ai danni dei musulmani, pena la decisione di scendere in piazza in migliaia a manifestare. Non è stata ancora resa nota la risposta del Capo dello Stato.

© Riproduzione Riservata.