BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SANTO DEL GIORNO/ Il 31 maggio si celebra la Visitazione della Beata Vergine Maria

Visitazione della Beata Vergine Maria a Elisabetta (Pontormo)Visitazione della Beata Vergine Maria a Elisabetta (Pontormo)

Maria rimase con Elisabetta fino alla nascita di Giovanni, dopo circa tre mesi, e presumibilmente vi rimase altri 8 giorni, fino alla cerimonia della prescrizione del nome del nascituro. Nei giorni seguenti alla nascita ci furono visite di parenti e vicini che si rallegrarono con Elisabetta della Misericordia concessa dal Signore per il concepimento e la nascita del bambino.

L'istituzione della ricorrenza della Visitazione è dovuta all'Ordine Francescano. I frati francescani celebravano questa ricorrenza ogni anno il 2 luglio, fin dal 1263. Per fissare la data presero come riferimento l'ultimo giorno di permanenza della Vergine Maria a casa di Elisabetta. In seguito, nel 1389, Papa Urbano VI estese la celebrazione della Visitazione a tutta la Chiesa. La festività venne poi confermata nel 1441 dal Concilio di Basilea e fu fissata la data del 31 maggio per il completamento del mese dedicato al culto della Madonna. Nella veste di Maria Santissima della Visitazione la Vergine è patrona dei capoluogo Enna (Sicilia) e Matera (Basilicata) dove ancora oggi viene festeggiata il 2 luglio. 

© Riproduzione Riservata.