BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ILARIA LEONE/ I risultati dell'autopsia

La giovane sarebbe stata ancora viva quando il suo corpo è stato trascinato nell'uliveto. Sul cadavere segni di un tentativo di violenza sessuale 

La vittima, Ilaria Leone (fonte: Facebook)La vittima, Ilaria Leone (fonte: Facebook)

L'esito dell'autopsia sul corpo di Ilaria Leone, la 19enne uccisa la notte del primo maggio a Castagneto, in provincia di Livorno, ha dato un esito choc: la giovane, infatti, non sarebbe stata uccisa tramite strangolamento, come si era ipotizzato in un primo momento, ma sarebbe stata soffocata dal suo stesso sangue, che dla setto nasale dalle percosse spaccato le era finito in gola. Una morte orribile e lenta, dal momento che sembra che Ilaria fosse ancora viva quando il suo assassino l'ha trascina nell'uliveto dove l'ha nascosta con delle frasche da un collinetta non molto distante. Secondo la perizia legale, la ragazza sarebbe stata anche vittima di un tentativo di violenza, come dimostrerebbero i pantaloni abbassati e tracce di liquido seminale ritrovate sul corpo, che analizzate per vedere se appartegono al senegalese fermato, Ablaye Ndoye, irregolare con precedenti per rissa di 34 anni, nello zaino del quale è stato ritrovato il cellullare della vittima. Gli inquirenti credono che la Leone abbia telefonato al senegale per comprare dell'hascish e, in seguito a un rifiuto ad un approccio sessuale, l'uomo abbia tentato di stuprarla e l'abbia picchiata violentemente, anche se lui non ha ancora confessato e si è trincerato nel silenzio totale. 

© Riproduzione Riservata.