BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SONDAGGIO/ Swg: un terzo dei giovani è cattolico praticante

Un terzo dei giovani è cattolico praticante. A rilevarlo è un recente sondaggio condotto dall’istituto demoscopico Swg su un campione rappresentativo nazionale di 1500 persone

Foto InfophotoFoto Infophoto

Un terzo dei giovani è cattolico praticante. A rilevarlo è un recente sondaggio condotto dall’istituto demoscopico Swg su un campione rappresentativo nazionale di 1500 persone maggiorenni. Tra gli intervistati “giovanissimi”, infatti, cioè coloro che hanno tra i 18 e i 24 anni, il 30,5% ha dichiarato di essere cattolico praticante, mentre tra i 25-34enni ha detto di esserlo il 38,6%. A seguire, vediamo che i cattolici praticanti nella fascia di età 35-44 anni sono il 43,6% dei partecipanti alla rilevazione Swg, mentre tra coloro che hanno 45-54 anni sono il 39,7%. E’ cattolico praticante anche il 48% degli intervistati 55-64enni, mentre tra chi ha più di 64 anni lo è il 57,6%. E proprio ai giovani era rivolta la recente esortazione di Papa Francesco, giunta al termine del Rosario presso la basilica di Santa Maria Maggiore: "Una mamma - aveva detto il Santo Padre - pensa alla salute dei figli educandoli anche ad affrontare le difficoltà della vita. Non si educa, non si cura la salute evitando i problemi, come se la vita fosse un'autostrada senza ostacoli. La mamma aiuta i figli a guardare con realismo i problemi della vita e a non perdersi in essi, ma ad affrontarli con coraggio, a non essere deboli, e a saperli superare, in un sano equilibrio che una madre sente tra gli ambiti di sicurezza e le zone di rischio". Del resto, ha detto ancora Papa Francesco, "una vita senza sfide non esiste e un ragazzo o una ragazza che non sa affrontarle mettendosi in gioco, è senza spina dorsale".

© Riproduzione Riservata.