BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

COLOMBIA/ Finte suore fermate in dogana, trasportavano sei chili di cocaina

Pubblicazione:

Le tre arrestate  Le tre arrestate

Certamente un travestimento originale, che però non ha permesso a tre giovani colombiane, vestite da suore, di sfuggire ai controlli della dogana di San Andres, in Colombia. Ancora non è chiaro se le autorità locali abbiano ricevuto una soffiata, stessero effettuando un controllo di routine o siano stati insospettiti dai comportamenti non proprio monacali delle ragazze, fatto sta che sotto il saio delle tre, legati al busto, hanno trovato 6 panetti di cocaina del peso di un chilo l'uno, divisi in 2 a testa. Utilizzate come corrieri della droga dai narcos, le tre erano partite in aereo da Bogotà per raggiungere l'isola di San Andres dove sono però state arrestate. Non è la prima volta che narcotrafficanti si servono di figure isospettabili per il trasporto di stuperfacenti: spesso i corrieri ingoiano ovuli di cocaina o nascondono la droga attaccandosela al busto con del nastro adesivo. In molti casi vengono usati persino animali che trasportano la "merce" nello stomaco e vengono poi smembrati per recuperarla. Ha fatto scalpore, non molto tempo fa, la scoperta in Italia, ad Ancona, di un'insospettabile gruppetto di corrieri, del quale faceva parte anche una donna in avanzato stato di gravidanza, già madre di un bimbo di 15 mesi.



© Riproduzione Riservata.