BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BIMBO MORTO IN AUTO/ La lettera del papà di Luca: mai più morti come lui

Il padre di Luca, il bambino di 2 anni abbandonato per otto ore nell'automobile sotto al sole, lancia una proposta di legge perché non si ripetano tragedie analoghe

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Torna alla ribalta il caso del bambino morto perché dimenticato dal padre in automobile per molte ore sotto al sole. Un caso non nuovo purtroppo, ma che ha aperto tantissime polemiche. Adesso il padre di Luca, da alcuni accusato di dimenticanza imperdonabile, ha aperto su facebook un gruppo dedicato al figlio morto dal titolo "Mai più morti come Luca". L'uomo lancia una proposta, un dispositivo approvato per legge che renda obbligatoria su tutte le vetture un dispositivo sonoro che permetta di avvertire chi scende dalla macchina che è presente qualcun altro di cui ci si sta dimenticando, in particolare come nel caso di Luca di bambini. Il gruppo ha già raccolto oltre tremila adesioni. Inoltre Andrea, il padre di Luca, ha usato facebook anche per scrivere una lettera alla moglie che non si è ancora ripresa dallo shock per la morte del figlio ''Non vi ho mai parlato di mia moglie l'ho conosciuta da ragazzo e siamo sempre stati una cosa sola. La perdita di Luca l'ha distrutta e "perdonarmi" sarà l'atto d'amore più forte che le dovrò chiedere. Non vuol comparire, non ha un account Facebook, ma è sempre accanto a me, nonostante tutto, e io l'amo con tutte le mie forze''.

© Riproduzione Riservata.