BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TRENTINO/ Finge il proprio rapimento ed estorce 5mila euro al compagno

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

Una storia che è andata a finire meno peggio di quanto si temeva ma che non sarà, probabilmente, priva di implicazioni legali. Una donna ha finto il proprio rapimento per testare, almeno a quanto ha riferito lei stessa, l’amore del proprio compagno. E’ accaduto a Cles, in Trentino, dove una romena di 22 anni ha estorto ad un imprenditore di 64 anni di Flavon circa 5.000 euro. Sono stati i carabinieri, nell’ambito della consegna dei soldi, a rendersi conto della macchinazione. La donna, dunque, non era vittima, ma complice di quanto avvenuto. Quel che è fatto è comunque un reato, e la donna è stata arresta. Qualcosa di simile è accaduto di recente, negli Stati Uniti, ad Altanta (in Georgia) dove uno studente di 19 anni della periferia della città ha simulato il proprio sequestro. Non voleva raccontare ai proprio genitori della sua imminente bocciatura. Il giovane, Aftab Aslam, stava per essere bocciato in Inglese al Gwinnett College. Per fingere il suo rapimento ha comprato un telefono cellulare con una nuova sim, e ha inviato ai genitori un sms in cui comunicava il suo rapimento. Per una settimana ha bivaccato in un’area isolata della Contea di Forsyth. Ma, a un certo punto, ha iniziato a fare freddo e a piovere, ed è tornato a casa.



© Riproduzione Riservata.