BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STALKING/ Donna ottantenne molesta il giovane bagnino: denunciata

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

Essere denunciati per stalking a 78 anni. E’ accaduto a una turista, originaria di Biella, che ogni anno, puntuale, si reca in vacanza sulla spiaggia di Spotorno, località balneare sulla riviera ligure di ponente, a una decina di chilometri da Savona. La vittima, invece, è l’aitante bagnino poco più che ventenne, tutto muscoli e abbronzatura.

MISS USA 2013/ Erin Brady, Miss Connecticut, è la più bella degli Stati Uniti 

L’amore non ha davvero età, come recita il detto popolare, e non è affatto raro sentir parlare di uomini anziani infatuati di ragazze molto più giovani che potrebbero essere le loro figlie (o addirittura nipoti). E’ invece certamente più insolito vedere una donna di 78 anni mostrare un così fervido interessamento nei confronti di un giovane di neanche 25 anni.

UMBERTO VERONESI/ Nel libro della moglie (tradita) la verità sul loro rapporto

In questo caso, però, la passione dimostrata dalla quasi ottuagenaria signora si è trasformata in più di un’occasione in una serie di azioni che, alla fine, hanno fatto scattare nei suoi confronti la denuncia. La pensionata, infatti, è da anni assidua cliente dello stesso stabilimento balneare: già durante le estati precedenti, però, non nascose in alcun modo l’interessamento nei confronti del giovane, a cui lasciava per esempio bigliettini con l’invito ad incontrarsi infilati nel tergicristallo dell’automobile. Poi, quest’anno, le attenzioni (mai volgari, a detta di tutti) si sono fatte però più insistenti, a tal punto da spingere il bagnino a denunciare l’anziana ammiratrice ai vigili urbani.

Salma Hayek / Successo e impegno sociale: "il cambiamento è la base della felicità"

"All'inizio questa vicenda poteva far sorridere – ha detto il titolare dello stabilimento -. Una donna di quasi ottant'anni che s'interessa ad un giovane che ha meno di un terzo della sua età non capita tutti i giorni. Poi ci siamo detti: ‘sta storia deve finire. Queste insistenti tentativi di contatto potrebbero finire per distrarre il bagnino dal suo lavoro di controllo in mare dei bagnanti. Per questo anch'io ho sottoscritto la denuncia del mio dipendente. Spero che l'autorità impedisca alla signora di frequentare ancora i nostri bagni". Ha fatto invece scalpore, poco tempo fa, il caso del professore sessantenne di filosofia teoretica dell'università Carlo Bo che, a fine lezione, ha consegnato a una sua giovane studentessa un bigliettino: "Voglio solo dirti che ti amo tantisimo", sottolineato addirittura due volte. Qualcuno, però, ha fotocopiato il messaggio e lo ha fatto circolare per tutto l'ateneo, con la conseguenza che il docente è stato richiamato dal senato accademico ed è stato oggetto di numerose critiche da parte della comunità degli studenti.

Leggi l'articolo originale su IlSussidiario.net



© Riproduzione Riservata.