BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IMMIGRATI/ La frase shock della leghista Anna Giulia Giovacchini su Facebook

Una uscita di pessimo gusto dell'esponente leghista di Monza Anna Giulia Giovacchini ha provocato le reazioni del sindaco che l'ha sospesa dai suoi incarichi. Ecco le reazioni

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

I responsabili della Lega della provincia di Monza hanno già preso le distanze: le parole di Anna Giulia Giovacchini non esprimono il parere della Lega, anzi le condanniamo vivamente. Cosa è successo? Scrivendo un post di commento al recente caso di diversi immigrati che, caduti in mare, sono finiti sulle gabbie per i tonni al largo delle coste siciliane, l'esponente politico ha sconsigliato dal mangiare tonno in futuro.

E' un danno per tutti, ha detto la donna che tra l'altro è una grande sostenitrice delle lotte animaliste: “Quindi le gabbie dei tonni non solo uccidono i poveri pesci, ma danneggiano direttamente anche gli italiani, vegetariani o onnivori! Un motivo in più per non mangiare tonno!”. Nell'episdio in questione, circa cento immigrati si erano salvati aggrappandosi alle gabbie del tonno, ma sette di loro avevano perso la vita. La Giovacchini, che alle ultime elezioni non è stata eletta in consiglio comunale per pochi voti, è  capo della commissione tutela animali del comune di Monza, un incarico onorifico.

La frase ha immediatamente suscitato polemiche e ira, una frase evidentemente di pessimo gusto. Tanto che immediata è stata la reazione del sindaco di Monza, Roberto Scanagatti del Pd che ha sospeso dal suo incarico la leghista: “Quando ho visto quello che c’era scritto sul post, non ho avuto il minimo dubbio. Una persona che esprime quei concetti non può ricoprire alcun incarico nell’amministrazione che rappresento” ha commentato. Da parte sua la Lega Nord, per bocca del suo segretario cittadini Federico Arena, che ha peraltro precisato che la Giovacchini non è consigliere comunale a Monza, ha rilasciato questo comunicato ufficiale: "Ciò che è stato detto da Anna Giulia Giovacchini è stato espresso a titolo personale e non rappresenta il pensiero del movimento.

Miss Svizzera / Lodata dal Klu Klux Clan per la sua bellezza "ariana"

Abbiamo da sempre idee molto chiare e nette sul tema dell'immigrazione e sui respingimenti, detto questo siamo fermamente convinti che la vita umana vada sempre e comunque tutelata e rispettata, verificherò con gli organi del movimento se ci sono gli estremi per prendere provvedimenti". La frase è poi stato rimossa da facebook dalla stessa Giovacchini che ha così commentato: "Non volevo offendere nessuno, ma la clandestinità è un reato e l’assistenza, per carità giusta, è un costo che dobbiamo pagare noi". Al momento non si registrano ulterori commenti al caso.

Leggi l'articolo originale su ilsussidiario.net

© Riproduzione Riservata.