BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PALERMO/ Cene ed escort per politici con i fondi per l’impiego

Pubblicazione:

infophoto  infophoto

E’ ancora peggio dello scandalo che ha travolto la giunta laziale. Allora, si scopri che i consiglieri usavano i soldi pubblici destinati al finanziamento ai partiti per fini personali; a Palermo, invece, politici e faccendieri hanno utilizzato i fondi pubblici destinati ai disoccupati per viaggi, cene eleganti e serate con escort. La Guardia di Finanza ha emesso 17 ordinanze di custodia cautelare dopo aver condotto a termine l’inchiesta sulla distrazione dei fondi regionali. Tra le persone arrestate, ci sono il manager Faustino Giacchetto, la moglie Concetta Argento, gli ex assessori regionali Gianmaria Sparma e Luigi Gentile. Per i 17, le accuse sono, a vario titolo, di associazione a delinquere, corruzione, truffa e false fatturazioni. E’ stato inoltre sequestrato il capitale di 5 società, oltre ai beni degli indagati, per un totale di 28 milioni di euro. Complessivamente, sono più di 40 gli indagati. Secondo gli inquirenti, una sorta di comitato d’affari era riuscito, attraverso la complicità di politici e funzionari, a orientare gli appalti per i grandi eventi e ad accaparrarsi i fondi destinati all’impiego e alla formazione professionale. «Dalle indagini è emerso che i fondi europei, che si dovevano impiegare per migliorare le nostre condizioni, sono stati sperperati in modo indecoroso per arricchire privati» ha dichiarato il procuratore di Palermo Francesco Messineo.



© Riproduzione Riservata.