BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ISTAT/ In Italia 59,7 milioni di abitanti, +0,5% grazie agli stranieri

Se la popolazione italiana risulta in crescita è merito degli stranieri. E’ l’Istat a rilevare che, nonostante le morti superino le nascite, i flussi migratori fanno registrare un +0,5%

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Se la popolazione italiana risulta in crescita è merito degli stranieri. E’ l’Istat a rilevare che, nonostante le morti superino di gran lunga le nascite, i flussi migratori verso il nostro Paese fanno registrare un +0,5% rispetto al 2011, pari a 291.020 persone in più. Al 31 dicembre 2012, fa sapere l’istituto nazionale di statistica, risiedevano in Italia 59.685.227 persone, di cui più di 4milioni e 300mila (7,4%) di cittadinanza straniera. Il calcolo della popolazione è stato riavviato a partire dal censimento del 2011, sommando alla popolazione legale del 9 ottobre 2011 il movimento anagrafico dal periodo 9 ottobre-31 dicembre 2011 e successivamente quello dell'anno 2012. Nel corso del 2012 la popolazione è cresciuta di 291.020 unità (+0,5%). Il movimento naturale della popolazione, spiega ancora l’Istat, ha fatto registrare un saldo negativo di circa 79 mila unità: in particolare, sono stati registrati più di 12 mila nati in meno rispetto all'anno precedente e circa 19 mila morti in più. Il movimento migratorio con l'estero nel 2012 ha fatto registrare un saldo positivo pari a circa 245 mila unità, mentre il movimento migratorio, sia interno sia dall'estero, è indirizzato prevalentemente verso le regioni del Nord e del Centro.

© Riproduzione Riservata.