BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 27 giugno, si celebra San Cirillo d'Alessandria, Dottore della Chiesa

San Cirillo D'Alessandria San Cirillo D'Alessandria

Allora il Patriarca Cirillo chiamò in causa il Papa San Callisto I come arbitro di questa disputa scatenatasi a Costantinopoli. Il Papa, già informato dallo stesso Nestorio tramite l'invio di alcune sue omelie contestate, organizzò un concilio a Roma dove le dottrine del Patriarca di Costantinopoli furono dichiarate eretiche. Qui fu chiesto a Nestorio di ritrattare entro 10 giorni le sue teorie e fu incaricato Cirillo a fargli pervenire la diffida. 

Nel 431 San Cirillo partecipò al concilio di Efeso. In questa occasione confutò definitivamente la dottrina di Teodosio presentando al clero il dogma dell'Incarnazione diviso in 12 libri. Al Concilio di Efeso la disputa fra i due si fece sempre più accesa al punto che vennero entrambi imprigionati. Cirillo vi rimase per tre mesi. Dopo molti altri diverbi Cirillo riuscì a ottenere l'esilio di Nestorio grazie anche all'appoggio dell'Imperatrice Pulchiera e di altri cortigiani. Nel 433 si tentò un accordo tra Antiochia e Alessandria, il cosiddetto Patto di Unione. Nel 451, le dottrine del Verbo incarnato e del Logos di Cristo di Cirillo vennero definitivamente approvate durante il IV Concilio Ecumenico svoltosi a Calcedonia con il Papa Leone I. San Cirillo di Alessandria morì il 27 giugno del 444. Nel 1882 venne proclamato Dottore della Chiesa da Papa Leone XXIII.

© Riproduzione Riservata.