BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RECANATI/ Ex dipendente della Clementoni cerca di dare fuoco alla fabbrica

Nei giorni in cui la fabbrica di giocattoli Clementoni, che ha sede a Recanati, festeggiava il suo cinquantesimo anniversario di attività, un ex dipendente ha cercato di darle fuoco

Infophoto Infophoto

Nei giorni in cui la fabbrica di giocattoli Clementoni, che ha sede a Recanati, in provincia di Macerata, festeggiava il suo cinquantesimo anniversario di attività, un ex dipendente ha cercato di darle fuoco. L’uomo ha tentato di incendiare la fabbrica bruciando un’automobile che si trovava nel cortile dell’azienda. All’interno della vettura si trovavano delle bombole di gpl. Dopo il folle gesto, è scappato, e ha fatto irruzione in una scuola, dove ha minacciato una maestra con dello spray urticante e con un coltello. Il tutto per impossessarsi della sua auto, con la quale è, in seguito, fuggito. La docente Alessandra Amichetti, è in stato choc. L’uomo le avrebbe spruzzato lo spray sulla bocca e sugli occhi. Fortunatamente, al momento dell’aggressione i bambini non erano ancora arrivati a scuola, mentre il piromane-aggressore è stato identificato in un romeno, un lavoratore interinale di 44 anni che per un certo periodo ha prestato servizio presso la Clementoni. L’incendio dell’auto è stato domato dai dipendenti con gli estintori, mentre si è richiesto l’intervento degli artificieri della polizia e dei carabinieri, dato che all’interno della vettura sono stati visti dei fili sospetti. Si è pensato ad un congegno di innesco di un ordigno. Ora le forze dell’ordine stanno dando la caccia la criminale, cercandolo tra Ancona e Macerata.

© Riproduzione Riservata.