BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL CASO/ Il "quarto d’ora granata" a favore delle De.Co.

Mimmo e Angela Pascoli Mimmo e Angela Pascoli

Un esempio? Segnatevi allora questo indirizzo. Pascoli (via Fratelli Cervi, 5 – tel. 029019395) di Cusago. I titolari Mimo e Angela (nella foto), lui chef, lei sommelier, sono “angeli matti”. Hanno cantina frutto di meditata e competente selezione che comprende molti nostri Top Hundred e che ogni volta sorprende con qualche nuova etichetta formidabile. E fanno piatti che parlano al cuore. Che qui la cucina ha un’anima, ve lo diranno specialità a tutta gola come i veli di fassone con pecorino marzolino, i fiori di zucchina in sfoglia ripieni di ricotta di pecora su crema di pisellini freschi e salsa d’acciughe capperi e olive, i leccorniosi ravioli ripieni di anitra e foie gras con puntarelle di asparagi e petali di ricotta affumicata, il pescato del giorno, la meringata semifreddo di nocciole “Tonda Gentile”. Mimo ai fornelli è un mago. Ma la sua grandezza sta anche nella passione con cui sceglie ingrediente per ingrediente. Capolavori che vanno dalle strepitose cipolle rosse di Breme (De.Co.) alla somma carne di fassone di piccoli allevamenti, alla nocciola Tonda Gentile delle Langhe fino ai grandissimi caprini oltrepadani del Boscasso e al riso Gigante di Vercelli. Tutte materie prime d’eccellenza, di cui non potremmo godere, se si svendesse la nostra identità “al cuciniere del mondo”. A favore delle De.Co. e per la riscossa del comparto agroalimentare del nostro paese? “Quarto d’ora granata”!

© Riproduzione Riservata.